Massimo Fioranelli
 
 
Mater Dei - Via A. Bertoloni, 34 - 00197 Roma - Tel. + 39 6 80220.1 - Fax + 39 6 8084556

 
 
Storia della Medicina



Le Grandi scoperte della Fisiologia Prima del 1600 si può dire che la fisiologia esiste solo in quanto «anatomia animata», come la chiamavano allora i suoi creatori, e la si individua solo a fatica impastoiata come era tra la metafisica e i dogmi religiosi. Alla fine del XIX secolo la fisiologia riesce finalmente, anche se con notevole ritardo, come tutte le altre branche della scienza medica, a diversificarsi.  
Solo dopo il periodo rinascimentale contraddistinto dalla descrizione anatomica del corpo umano si afferma la fisiologia medica con la scoperta della circolazione del sangue ad opera di Harvey nel XVII secolo e dei meccanismi della generazione (Spallanzani), quelli della digestione (Réaumur, Spallanzani) e della respirazione dovuto a Lavoisier nel XVIII.
Le Grandi scoperte della Fisiologia




Il Concetto di malattia dal Rinasciamento all'Ottocento Galeno introdusse il concetto anatomico di malattia, sistema dottrinale fondato sul principio che la conoscenza della struttura fisica è la base su cui fondare la compresnione della malattia. Il concetto di malattia che la medicina scolastica lascia in eredità ai filosofi e ai medici dei tempi moderni è un concetto eclettico: comporta infatti delle incertezze, che favoriscono interpretazioni divergenti. La spiegazione della malattia può fermarsi alle cause efficienti o necessita invece del ricorso alle cause finali? I quattro umori del corpo umano sono i responsabili esclusivi della patogenesi ? Le affezioni patologiche derivano solo dal disequilibrio umorale, o anche dai disturbi somatici c/o psichici? Tutte queste domande, e molte altre ancora, restavano senza una risposta soddisfacente.
Il Concetto di malattia dal Rinasciamento all'Ottocento




Il Concetto di malattia dall’eta’ romantica alla medicina moderna All'inizio del XIX secolo, la medicina romantica dominava non soltanto in Germania, ma anche in Inghilterra, in Italia ed in Francia, dove la maggioranza dei medici, nella loro pratica quotidiana, si lasciavano guidare dai precetti della cosiddetta medicina fisiologica di Francois Broussais. René Théophile Laennec ebbe un approccio anatomo-clinico radicalmente nuovo. la lesione locale non era più, come nel pensiero di Morgagni, la causa prossima della malattia, e neppure, come pensavano i medici romantici, il suo effetto: essa era l'essenza della malattia, la sua definizione. Una frattura epistemologica separa la medicina anatomo-clinica parigina dalla patologia organica morgagnana.

Il Concetto di malattia dall’eta’ romantica alla medicna moderna




The evolution of cardiac catherization and interventional cardiology

Claude Bernard (1813–1878). Auguste Chauveau (1827–1917).Etienne Jules Marey (1830–1904). First cardiac catheterization in a horse by Chauveau and Marey. Curves recorded by Chauveau and Marey. Catheter introduced by Chauveau and Marey into the left ventricle via the left carotid. Adolph Fick (1829–1901).

The advent of cardiac catheterization: animal and experimental studies




The evolution of cardiac catherization and interventional cardiology

Michel E. Bertrand. First X-ray picture obtained by Roentgen: the hand of his wife. First arteriogram obtained by injection of mercury compounds into the brachial artery of a cadaver. X-ray record showing the catheter in the right atrium The Nobel Prize in Medicine or Physiology: October 1956.

The first human catheterizations




The evolution of cardiac catherization and interventional cardiology

André Cournand. Double-lumen catheter. Pressure curves: right ventricle, using double-lumen catheter. Pierre Maurice. Endocardial electrocardiogram. The three awardees of the Nobel Prize in 1956: Werner Forssmann, Dickinson W. Richards and André F. Cournand.




Investigation of the pulmonary circulation




The evolution of cardiac catherization and interventional cardiology :



  1. Left heart catheterization and percutaneous transfemoral coronary angiography

  2. Transseptal left heart catheterization

  3. Right cardiac catheterization with floating probes

  4. The pulmonary artery flow-directed balloon catheter

  5. Coronary angiography

  6. The first coronary angioplasties in Zurich

  7. Andreas Gruentzig in Atlanta

  8. ‘‘My first angioplasty’’

  9. The steerable catheters

  10. The monorail technique

  11. Catheter-delivered ultrasound for the treatment of peripheral and coronary artery disease

  12. The Cutting Balloon

  13. Recanalization and reperfusion in myocardial infarction

  14. The first stent implantation in man

  15. History of vascular stenting

  16. The Wallstent, the Wiktor stent, and drug-eluting stents

  17. Development of the Palmaz stent

  18. Percutaneous mitral balloon valvuloplasty using the double-balloon technique

  19. Trefoil balloon valvuloplasty

  20. Balloon aortic valvuloplasty

  21. The percutaneous mitral commissurotome

  22. From the butcher to the jeweller

  23. Percutaneous aortic valve replacement

  24. Catheter-based septal ablation for patients with hypertrophic obstructive cardiomyopathy






 

 

 
 
   Tutti i diritti sono riservati © by Massimo Fioranelli  – Ultima Modifica effettuata il 26/04/2011